venerdì 6 marzo 2015

Recensione: Splintered - A.G. Howard

Splintered (Il mio splendido migliore amico)

A.G. Howard


http://4.bp.blogspot.com/-JykuKR87x7k/UAJDBQERZGI/AAAAAAAABdI/bw3T5YFKhoo/s1600/splintered+book+cover2.pngEditore: Newton Compton
Pagine: 406
Prezzo: 9,90

Trama: Alyssa Gardner riesce a sentire i sussurri dei fiori e degli insetti. Peccato che per lo stesso dono sua madre sia finita in un ospedale psichiatrico. Questa maledizione affligge la famiglia di Alyssa fin dai tempi della sua antenata Alice Liddell, colei che ha ispirato a Lewis Carroll il suo "Alice nel Paese delle Meraviglie". Chissà, forse anche Alyssa è pazza, ma niente sembra ancora compromesso, almeno per ora, almeno fin quando riuscirà a ignorare quei sussurri. Quando la malattia mentale della madre peggiora improvvisamente, però, Alyssa scopre che quello che lei pensava fosse solo finzione è un'incredibile verità: il Paese delle Meraviglie esiste davvero, è molto più oscuro di come l'abbia dipinto Carroll e quasi tutti i personaggi sono in realtà perfidi e mostruosi. Per sopravvivere e per salvare sua madre da un crudele destino che non merita, Alyssa dovrà rimediare ai guai provocati da Alice e superare una serie di prove: prosciugare un oceano di lacrime, risvegliare i partecipanti a un tè soporifero, domare un feroce Serpente. Di chi potrà fidarsi? Di Jeb, il suo migliore amico, di cui è segretamente innamorata? Oppure dell'ambiguo e attraente Morpheus, la sua guida nel Paese delle Meraviglie?



La mia opinione: per farvi capire il mio entusiasmo riguardante questa lettura, voglio iniziare la recensione con un piccolo aneddoto riguardante la mia infanzia: da piccola, per molti anni, in casa avevo una sola videocassetta con su un cartone ed era proprio Alice nel Paese delle Meraviglie! Vi lascio immaginare quante volte io abbia potuto guardarla e riguardarla, arrivando a conoscere a menadito i personaggi e tutte le loro storie, ma soprattutto canticchiando le canzoncine. 

Poi, una volta divenuta grande sono riuscita a leggere il libro dal quale è stato tratto il cartone! Che meraviglua, ragazzi! Ho amato la storia ancora di più e ogni rivisitazione stuzzica inevitabilmente la mia curiosità.

Splintered è largamente ambientato nel Paese delle Meraviglie, tuttavia se lo si guarda da vicino i particolari sono differenti e spesso inquietanti. Anche il Bianconiglio, così tenero e divertente sempre di fretta con il suo orologio da taschino, diventa Rabid White, un essere che agli occhi di una bambina sarebbe potuto passare per un coniglio ma che agli occhi di Alyssa non lo è affatto.

Ma chi è Alyssa, vi starete chiedendo?

È un'adolescente strana, questo è vero, con una spiccata attitudine per l'arte e l'abilità di sentire i sussurri degli insetti e delle piante. Una maledizione di famiglia a quanto pare, che ha fatto sì che sua madre finisse in "manicomio". È per poterla tirare fuori di lì che deve scendere nella tana del Bianconiglio e trovare il Paese delle Meraviglie!
Ad accompagnarla ci sarà il suo unico amico, Jem, verso il quale da sempre prova dei forti sentimenti.
Ma non solo, perché ad accoglierla ci sarà anche l'affascinante Morpheus, il corrispondente del Brucaliffo, anche se del personaggio del romanzo non ha quasi nulla se non forse l'abilità di usare le parole.
Jeb e Morpheus, uno un cavialiere dalla scintillante armatura, l'altro ambiguo e incantevole, impossibile non esserne attratti.  

Alyssa dovrà ritrovare sé stessa e imparare a conoscersi, ma dovrà anche fare attenzione perché le cose non sembrano mai quel che sembrano.

Splintered è un romanzo affascinante e a tratti oscuro, capace di catturare il lettore nei luoghi magici esplorati da Alyssa! Ero talmente presa dall'ambientazione che leggere questo libro di sera mi provocava dei sogni a dir poco agitati e popolati da strane creature!
Quando un romanzo e i suoi personaggi riescono ad entrarti in testa anche mentre stai dormendo, allora significa che l'autore è riuscito pienamente nel proprio intento!

Parlando con Frannie, ci siamo trovate d'accordo sul fatto che forse questo libro sarebbe stato un ottimo stand alone, tuttavia sono ugualmente curiosa di vedere comesi articolarerà la storua nei prossimi due romanzi! 

Se ancora non lo avete letto, correte in libreria e prendetelo in italiano! Non so cone sia la traduzione, ma ha un prezzo basso e credo che saranno soldi spesi benissimo!


Il mio voto:




 

4 commenti:

  1. Ok non faccio che leggere recensioni positive di questo libro libro *W*

    RispondiElimina
  2. Cara consorella, la trama sembra carina, però i libri di questo editore appaiono spesso deludenti rispetto alle faraoniche presentazioni. Dici che non è così? Che la Dea ti benedica, Anonima Strega

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Anonima Strega, ad essere sincera anch'io fino a poco tempo fa non avevo una buona opinione di questo editore e tendevo ad evitare le sue pubblicazioni. Tuttavia credo ci sia stato un cambio di rotta nell'ultimo periodo e si sia scelto di puntare su libri che già all'estero hanno avuto grande successo e che non sono i soliti libri di infima qualità. Si sa, non sempre il successo di un libro è indice della sua qualità.
      Molte delle recenti e prossime pubblicazioni sono infatti libri che ho nella mia wishlist dei libri in inglese già da tantissimo, oppure libri che ho avuto già il piacere di poter leggere in lingua originale apprezzandoli.
      Detto questo, ti consiglio di dargli una possibilità, magari anche tu come me cambierai idea, chi lo sa. =)

      Elimina
  3. Bel blog! =) Passa nel mio per un saluto
    http://lucetta91.blogspot.com/

    RispondiElimina