giovedì 18 aprile 2013

Recensione: Obsidian - Jennifer L. Armentrout

Obsidian

Jennifer L. Armentrout


http://3.bp.blogspot.com/-e5Fy_Kk1uUk/TyvUEc5zEuI/AAAAAAAADIc/XyPEeXvyDM4/s1600/pic.jpgEditore: Perseus Books Group
Pagine: 335
Prezzo: 7,27 €
Trama:  Kathy è una blogger diciassettenne con un grande sense of humour, si è appena trasferita in un paesino soporifero del West Virginia, rassegnandosi a una noiosa vita di provincia, noiosa finché non incrocia gli occhi verdissimi e il fisico da urlo del suo giovane vicino di casa. Daemon Black è la quintessenza della perfezione. Poi quell'incredibile visione apre bocca: arrogante, insopportabile, testardo e antipatico. Fra i due è odio a prima vista. Ma mentre subiscono un'inspiegabile aggressione, Daemon difende Kathy bloccando il tempo con un flusso sprigionato dalle sue mani. Sì, il ragazzo della porta accanto è un alieno. Un alieno bellissimo invischiato in una faida galattica, e ora anche Kathy, senza volerlo, c'è dentro fino al collo. Salvandola, l'ha marchiata con un'aura di energia riconoscibile dai nemici che li hanno aggrediti per rubare i poteri di Daemon. L'unico modo per attenuare questo pericoloso marchio è che Kathy stia più vicina possibile a Daemon. Sempre che lei non lo uccida prima...


La mia opinione: tra la marea di young adult tra i quali scegliere ho deciso di optare per un libro che verrà pubblicato tra qualche mese anche in Italia.
Stufa delle solite creature paranormali, gli alieni mi sembravano un ottimo ripiego, qualcosa di un po' inusuale. 

Il libro di Jennifer L. Armentrout ha come protagonista una ragazza, un po' nerd, nella quale mi sono un po' riconosciuta: Katy, una lit-blogger. Lo ammetto, questo particolare ha influito molto sulla mia decisione di leggere questo libro, ero curiosa di scoprire come una scrittrice avrebbe reso sulla carta un personaggio per me così familiare.
La scelta è risultata essere vincente e credo che aiuterà molti lettori a capire chi siamo noi lit-blogger e come funziona la nostra attività di recensori. Ciò che viene messo in evidenza è l'amore verso i libri e la voglia di condividerlo con altri lettori, esattamente quello che anima noi blogger reali! 
Ho di proposito messo in risalto questo aspetto perchè sempre più spesso veniamo accusati di essere pagati per fare ciò che amiamo e ci tenevo a cogliere quest'occasione al volo per chiarire ancora una volta la verità.

Ma adesso torniamo a parlare del libro.

Come molti YA, "Obsidian" inizia con il trasferimento della protagonista in una piccola cittadina, un cliché già visto e rivisto. Non che questo sia un qualcosa di negativo, tuttavia alcune dinamiche a lungo andare stufano.
Spinta dalla madre, che vorrebbe vedere la figlia fare amicizia con i vicini, Katy fa la conoscenza di Daemon, un ragazzo assolutamente magnetico, attraente e... stronzo. Oh, sì, non c'è termine che possa descriverlo meglio, fidatevi!

Il primo incontro, o meglio scontro, mette subito in evidenza il carattere forte della protagonista, un elemento ribadito più volte nel corso del libro, così come la sua indipendenza.
"He can't control my life. I can." è una frase che esprime pienamente quanto sia caratterialmente forte questa ragazza e quanto tenga alla sua indipendenza. Dimenticatevi le protagoniste prive di spina dorsale, in perenne attesa del cavaliere dall'armatura scintillante, Katy non esiterà un secondo a prendere in mano la situazione e a fare delle scelte difficili ma coerenti con la sua personalità.
Quando scoprirà la verità sulla natura di Daemon e Dee, la sua reazione è quanto più possibile verosimile: se ci trovassimo nella sua situazione faremmo esattamente ciò che ha fatto lei, scappare!

La bravura dell'autrice sta nel non dimenticare mai che, sebbene stia scrivendo uno young adult paranormale, ciò non significa che esso debba deficere di verosimiglianza. 
Questa caratteristica si evince anche dallo sviluppo dei rapporti instaurati dalla protagonistia sia con Daemon che con Dee: ciò che lei prova nei confronti del ragazzo è attrazione, questo viene ribadito più volte, non è amore, come spesso ci capita di leggere, perchè esso (che lo si accetti o no) non può semplicemente sbocciare all'improvviso! L'amicizia con Dee cresce e si approfondisce a poco a poco, con il passare dei mesi, proprio come avviene nella realtà.
Tuttavia mi ha lasciata perplessa il comportamento della madre di Katy, la quale sembra incurante del fatto che la figlia passi più tempo dai propri vicini che in casa, anche di notte. Sebbene lei abbia completa fiducia nella figlia, non credo che nessun genitore si comporterebbe così, l'ho visto più come un espediente usato dall'autrice per giustificare le azioni della protagonista.

Come potete vedere questo libro ha sia pregi che difetti e sono proprio quest'ultimi che hanno pesato sul mio giudizio finale.

Torniamo ora un attimo a parlare della trama: a partire dal momento in cui Katy scopre le identità dei suoi amici, la sua vita prende una piega differente e pericolosa. Da quando Daemon ha usato i suoi poteri su di lei, Katy porta su di sé una traccia che la avvolge con un alone luminoso. Solo gli alieni sono in grado di vederlo e non sarebbe un problema se non fosse che gli Arum, nemici dei Luxen, faranno di tutto per averla tra le proprie mani e scoprire dove Daemon e suoi simili si nascondono.

La ragazza verrà coinvolta in una faida tra alieni e si ritroverà a dover difendere sé stessa e gli altri, riuscendo per ben due volte a cavarsela. Come dice lei non è stato il coraggio, bensì la disperazione a darle la forza necessaria di mettere in pericolo la propria vita pur di salvaguardare quella dei suoi amici.

Dal punto di vista sentimentale, l'autrice vi lascerà a bocca asciutta se vi aspettate grandi coinvolgimenti emotivi e dichiarazioni d'amore. Se al termine di questo primo libro Daemon trova quello che reputo un pretesto per accettare ciò che prova, Katy è ancora più determinata a non accontentarsi dell'attrazione che vi è tra loro due, ciò che cerca è l'amore, lo stesso che legava i suoi genitori.

Lo stile dell'autrice è molto scorrevole senza risultare banale, la narrazione risulta accattivante e dal ritmo spesso incalzante! Ho apprezzato molto le scene dei combattimenti, mai frettolose o semplicistiche, che arricchiscono il libro denotando l'accuratezza della scrittrice.
Una menzione particolare va fatta all'ironia di cui è stata dotata la protagonista, assolutamente esilarante!

In conclusione, "Obsidian" è un ottimo inizio per questa serie, non manca di qualche difetto, ma i pregi sono decisamente in numero superiore!



Il mio voto: 






10 commenti:

  1. Sono contenta ti sia piaciuto!! La Armentrout è una delle mie scrittrici YA preferite *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono curiosa di leggere gli altri due libri e lo spin-off! ^^

      Elimina
  2. Piace a tutti >.< Giugno è così lontano :'(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che arriverà prima di quanto pensi! E poi ci sono così tanti libri che usciranno nel frattempo, come "Scarlet"! ;)

      Elimina
  3. Bella recensione!!! :D Lo devo leggere assolutamente!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Dai, giugno è vicino, poi voglio sapere cosa ne pensi! ;)

      Elimina
  4. Sono davvero curiosissima! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Seli, sono sicura che ti piacerà! E il secondo è ancora meglio! :D

      Elimina
  5. Ciao, sono una nuova iscritta:), anche io ho letto Obsidian e l'ho trovato fantastico** ho letto anche Shadows (prequel) e ora aspetto con impazienza Onyx**.. speriamo che non ci deluderà:)
    ps. bella recensione
    baci xxx

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nicky e benvenuta!!! Scusa per il ritardo ma ho visto solo ora il tuo messaggio. La Armentrout piace proprio a tutte, eheheh! :D

      Elimina